Realizzazione e manutenzione dei campi da padel

Il padel sembra essere arrivato ​​per restare. Questo sport, simile al tennis, ma con alcune differenze significative, è stato adottato rapidamente dagli italiani. In questo articolo vogliamo svelarti tutto quello che c’è da sapere sulla realizzazione dei campi da padel e per farlo ci facciamo aiutare da Servizi Edili Roma, azienda specializzata che si occupa di realizzazione campi da padel made in Italy.

Le dimensioni dei campi da padel

Il padel, come tutti gli sport, richiede una superficie adeguata dove praticarlo. La scelta di costruire un campo da padel dipende da diversi fattori: le dimensioni del terreno e la sua conformazione, il numero di giocatori che possono partecipare contemporaneamente alla partita, l’eventuale presenza di pubblico.

Le dimensioni minime di un campo da padel sono 9×18 metri, ma è opportuno che il terreno sia più ampio in modo da permettere a tutti i giocatori di muoversi con agilità. La distanza tra la rete e le pareti laterali deve essere di circa 2 metri, mentre quella tra la rete e il fondo del campo dovrebbe essere di almeno 3 metri.

Il campo da padel ideale deve essere lungo 9,5 metri e largo 6,4 metri. La rete deve essere alta 1,5 metri dal terreno ed è necessario lasciarci un margine di almeno 15 cm tra la rete e le pareti laterali. Le pareti laterali devono essere alte 2,1 metri.

Caratteristiche dei campi da padel: rete, pareti e recinzioni

Il campo da padel deve seguire alcune regole precise per poter garantire il gioco in linea con il regolamento; Le barriere laterali sono fondamentali per garantire la sicurezza dei giocatori. Devono essere alte almeno 2 metri e costituite da un materiale resistente agli urti. Il campo da padel deve avere una superficie regolare, piatta e asciutta. Deve essere delimitato da quattro recinzioni laterali in muratura; il fondo del campo deve essere costituito da erba sintetica o da un altro materiale omogeneo e liscio.

La rete è un elemento fondamentale per il gioco del padel; deve avere una certa altezza, essere ben tesa e robusta. Inoltre deve essere fissata in modo stabile a due pali che la sostengono.

Il successo del Padel

Il padel, insieme al tennis, è uno degli sport di racchetta più antichi e diffusi al mondo. Nato in Spagna, probabilmente intorno alla metà degli anni Sessanta, il padel ha avuto una diffusione sempre crescente grazie alle sue caratteristiche che lo rendono adatto a tutti: non necessita di grandi spazi per essere praticato, può essere giocato da soli o in coppia, è adatto a tutte le età e non richiede particolari abilità atletiche.

Il padel è uno sport che combina le caratteristiche del tennis e della racchetta da neve, con una pallina più piccola e meno pesante. Il gioco si svolge su un campo rettangolare, con due muri di fondo, simili a quelli del tennis. La partita è composta da due set da sei game ciascuno. Al vincitore dei due set va assegnato il punto finale.

Come si gioca? La palla deve rimbalzare tre volte sul terreno prima di essere colpita dal contrattacco. Le regole del gioco sono piuttosto semplici: bisogna far punto servendo la palla all’avversario e impedirgli di fare lo stesso. La partita termina quando un giocatore raggiunge gli 11 punti. Il punteggio viene deciso anche da un arbitro, che può dare un punto all’uno o all’altro giocatore a suo insindacabile giudizio.

Si gioca in coppia e le partite sono piuttosto rapide, quindi non c’è tempo per annoiarsi. Inoltre, questo sport è piuttosto facile da imparare, anche per i principianti. Non a caso, negli ultimi anni il numero di persone che si avvicina a questa disciplina è in costante aumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.